McCLELLAND BARCLAY: IL BREVE SOGNO A COLORI DI UN EROE DI GUERRA

Combattere la guerra con l’arte: McClelland Barclay premiato dall’Art Director Club di New York nel 1944

McClelland Barclay, ufficiale della riserva navale statunitense e artista in tempo di guerra, fu riconosciuto dall’Art Director Club di New York nel 1944. entrambe le guerre mondiali con la sua arte, Barclay era stato dato per disperso in mare un anno prima prestando servizio nel Pacifico meridionale della Seconda Guerra Mondiale.

McClelland Barclay fu celebrato postumo nell’Art Director Club Annual of Advertising Art: National Exhibition of Advertising Art Show al Rockefeller Center dal 15 maggio al 3 giugno 1944.

“La Medaglia dell’Art Director Club al Tenente Comandante McClelland Barclay, artista – in riconoscimento della sua lunga e illustre esperienza nell’illustrazione editoriale e nell’arte pubblicitaria e in onore della sua devozione e del servizio meritorio al suo paese come ufficiale della Marina degli Stati Uniti che lo elenca come disperso nel Pacifico meridionale.”

Insieme al premio, la pagina del catalogo dell’Art Director Club includeva una delle illustrazioni di “arte di guerra” di McClelland Barclay utilizzata in una pubblicità per la Koppers Company, all’epoca uno dei principali produttori di coke industriale.

Nel 1943 il governo degli Stati Uniti chiese a Koppers di costruire una fabbrica per produrre una forma sintetica di gomma per la difesa della Seconda Guerra Mondiale. L’annuncio riflette lo sforzo bellico dell’azienda

Dalla prima guerra mondiale fino alla sua morte nel 1943, McClelland Barclay divenne uno degli artisti più conosciuti e di maggior successo dell’era Art Déco. Ha realizzato illustrazioni per riviste e grafica commerciale per agenzie pubblicitarie a Chicago, Detroit e New York. Alla fine ebbe il suo studio in cima all’edificio Art Deco Heckshire (Crown) sulla 5th Avenue e la 57th Street a New York City, dove si espanse con

decorazioni per la casa in metallo e prodotti di bigiotteria di bigiotteria negli anni ’30.

Premiato postumo con un cuore viola, una targa commemorativa per il tenente comandante. McClelland Barclay è iscritto insieme ai nomi di oltre 36.000 persone commemorate sui muri dei dispersi nel Cimitero Americano di Manila, nelle Filippine.

collana-vintage-tilacino
collane-vintage-tilacino
collane-vintage-tilacino
collane-vintage-tilacino
collane-vintage-tilacino
collane-vintage-tilacino

McClelland Barclay nasce a St. Louis nel 1891. Studia all’Art Institute di Chicago, all’Art Students League di New York City e alla St. Louis School of Fine Arts. Nel 1918 progetta il camuffamento navale dei convogli. Negli anni Venti e Trenta le sue immagini furono selezionate per illustrare i periodici americani più famosi, come The Saturday Evening Post e Cosmopolitan, e i poster degli studi Hollywoodiani, come Paramount Pictures e Twentieth Century Fox. E’ inoltre uno dei primi a disegnare la pin up Betty Grable. 

collana-vintage-barkley-tilacino
collana-vintage-barkley-tilacino
gioielli-vintage-mcclelland-barclay
mcclelland-tilacino

Illustra anche le pubblicità di famosi marchi come la General Motors, la Lever Brothers, la Texaco e la Camel. 

Nel 1937 fonda la McClelland Barclay Arts Products Corporation, una ditta di produzione di gioielli caratterizzati da uno stile Art Déco, struttura solida a motivi geometrici in vermeil (argento sterling bagnato in oro) e strass di altissima qualità.

Anche nella Seconda Guerra Mondiale progetta sistemi di mimetizzazione per la Marina (Mimetizzazione abbagliante per gli aerei della Marina). Richiamato in servizio nel 1940, fu segnalato nel 1943 come disperso in  azione al largo delle Isole Salomone.

Barclay cadde in azione nel 1943 quando un sottomarino giapponese silurò il suo mezzo da sbarco mentre si avvicinava all’isola di Nuova Georgia.

Nel 1944, McClelland Barclay ricevette postuma la medaglia dell’Art Director Club, “in riconoscimento del suo lungo e illustre record nell’illustrazione editoriale e nell’arte pubblicitaria e in onore della sua devozione e del servizio meritorio al suo paese come ufficiale della Marina degli Stati Uniti”. .” Recentemente, nel 1995, la Society of Illustrators ha inserito Barclay nella propria Hall of Fame.

Dopo la morte del fondatore nel 1943 e la chiusura della Azienda, alla fine degli anni Quaranta, a Providence, venne fondato un nuovo marchio  BARCLAY di gioielleria più economica che nulla ha a che vedere con il prestigioso brand McCLELLAND BARCLAY e che i collezionisti esperti, al contrario dei commercianti senza scrupoli,  si guardano bene dal confondere.